l’amicizia di un delfino ti salverà la vita   1 comment

Nato come momento d’unione con il club gemello di Benidorm, il progetto della delfinoterapia, presso il parco di Mundomar nella cittadina spagnola, prosegue per il terzo anno con successo

Iniziato nell’anno rotariano 2006-2007 con l’allora presidente Massimo Baserga, proseguito con Giorgio Pasqual nell’anno 2007-2008, quando due bambini italiani furono i destinatari della terapia sponsorizzata dal Rotary club Meda e delle Brughiere, il service sta facendo grandi passi in avanti, quest’anno, sotto la presidenza di Franco Motta. Competenza, professionalità, passione nel servire gli ideali del Rotary, impegno e amicizia rotariana per offrire un’opportunità a tutti coloro che, a causa di un disagio, necessitano di cure costanti e non sempre facilmente ottenibili. La delfinoterapia è, infatti, una forma di pet therapy, un intervento terapeutico poco diffuso perché molto costoso, effettuato con l’ausilio degli animali, nel caso specifico, di delfini, che migliora la qualità della vita del paziente e della sua famiglia. È una tecnica che non sostituisce quelle tradizionali esistenti, bensì le affianca per ottimizzarne i risultati. Consente di promuovere l’acquisizione di nuove competenze e il consolidamento di quelle già possedute all’interno di un contesto ludico, in cui il bambino apprende abilità mentre lavora con il terapeuta e gioca con il delfino.
«A livello scientifico», spiega la psicologa e psicoterapeuta monzese Raffaella Visigalli, socia del sodalizio e responsabile del progetto, «è stato dimostrato che i tempi di apprendimento sono da 4 a 10 volte superiori rispetto alle terapie tradizionali. Molteplici sono i benefici che derivano dall’interazione con il delfino, mammifero particolarmente sensibile, intelligente e, quindi, capace di riconoscere i bisogni del paziente e di rapportarsi in base alle necessità. Il delfino emette degli ultrasuoni capaci di stimolare la produzione di endorfine, che procurano una sensazione di benessere e di calma interiore. L’acqua e l’atto del nuotare permettono al bambino di fare un ottimo esercizio fisico, che migliora le abilità motorie. La delfinoterapia è adatta a tutti coloro che presentano disagi a livello psichico, cognitivo, motorio e relazionale». Sono diversi i ragazzi che finora il RC Meda e delle Brughiere ha accompagnato in Spagna. Sotto la guida e l’assistenza di Raffaella Visigalli i ragazzi, dai 5 ai 15 anni, frequentando il delfinario di Benidorm, con la collaborazione della coordinatrice Camino Herrera e dello psicologo Branko Weitzmann, hanno ricevuto un importante beneficio. Il progetto, di respiro internazionale, è aperto anche ad altri club che fossero interessati. I destinatari sono stati anche alcuni bimbi in lista d’attesa ormai da molto tempo presso Mundomar e bimbi che, invece, sono stati segnalati direttamente dall’Italia. Dal primo all’ otto giugno di quest’anno si è tenuta la prima settimana italiana di delfinoterapia, cui hanno partecipato cinque bambini italiani.
È stata un’occasione per dare più visibilità al progetto e rendere questo tipo di terapia ancora più conosciuta anche in Italia. Attualmente, infatti, è praticata solo presso il delfinario di Rimini per opera dell’associazione Arion. Il delfinario di Roma, lo Zoo marine, potrebbe essere una buona opportunità da esplorare in modo più approfondito. Il club medese, infatti, sta verificando la possibilità di realizzare anche in Italia un parco che faccia delfinoterapia con l’obiettivo di consentire a più bambini italiani di usufruire di questa terapia tanto efficace e innovativa. Nelle intenzioni del club anche la volontà, nel momento in cui il progetto del centro italiano dovesse concretizzarsi, di creare una scuola per formare professionisti interessati a questo tipo di terapia.

pdf“L’amicizia di un delfino ti salverà la vita”, di Federica Vernò.

da Brianza Business – aprile 2009

Annunci

Pubblicato 1 aprile 2009 da G. in rassegna stampa

Taggato con ,

Una risposta a “l’amicizia di un delfino ti salverà la vita

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. mi attira come forma di terapia non farmacologica, come forma tipo, di pet teraphy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: