i nostri obiettivi

Il nostro obiettivo è di aiutare il maggior numero di famiglie possibile dando l’opportunità ai bambini e agli adulti di partecipare a questo programma terapeutico così innovativo.

In particolare, vorremmo trovare aiuti economici che ci consentano di supportare soprattutto le famiglie meno abbienti sia in Spagna sia in Tunisia.

L’obiettivo più ambizioso è però quello di riportare la delfinoterapia in Italia. Se riuscissimo in questa impresa, avremmo la possibilità di realizzare questo intervento terapeutico con un numero più elevato di soggetti, fra l’altro a costi sicuramente più contenuti. Attualmente, infatti, la delfinoterapia in Italia è vietata. A seguito dei decreti pubblicati dai Ministeri dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e della Salute, la delfinoterapia è stata penalizzata e con essa, ovviamente, tutti i potenziali utenti che non possono così usufruire dei benefici indotti da questa tecnica di intervento. Le ragioni che decretano il divieto sono riconducibili sia al bisogno di tutelare questi mammiferi sia alla necessità di vietare una terapia ritenuta inefficace a livello scientifico e potenzialmente pericolosa per i pazienti.

A questo proposito, è opportuno sapere, che a livello mondiale non tutti gli specialisti sono d’accordo nel ritenere inefficace questa terapia; anzi, molti studi, condotti all’estero, documentano la bontà e l’efficacia terapeutica. Sicuramente si tratta di una tecnica molto giovane da un punto di vista scientifico, di conseguenza gli studi compiuti finora sono pochi rispetto a quelli prodotti per le altre tecniche Pet-Therapy; questa è una buona ragione per attivarsi e realizzarne altri.

Il nostro intento è di realizzare altre ricerche scientifiche per rendere più visibile questa terapia e testare la sua efficacia terapeutica, consapevoli del fatto che anche gli spazi presso cui svolgere le indagini scientifiche sono comunque limitati rispetto a quelli utilizzati per le altre Pet-Therapy.

Altri due aspetti sono rilevanti: chi svolge seriamente la delfinoterapia ha un enorme rispetto per questi mammiferi; la terapia non è pericolosa per gli animali se si rispettano le loro esigenze; inoltre, non è pericolosa per gli utenti se è realizzata con gli opportuni accorgimenti. Gli specialisti seri che svolgono la delfinoterapia non improvvisano; al contrario, sono preparati dal punto di vista clinico a trattare le diverse patologie dei pazienti; inoltre, sono adeguatamente formati, nel senso che hanno acquisito le competenze e le conoscenze sui mammiferi, indispensabili a rispettare le esigenze e i bisogni di questi animali e a garantire, dunque, la loro sicurezza, oltre a quella degli utenti.

Annunci

pubblicato 4 dicembre 2013 da G.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: